Bce, Draghi: “Insieme con Qe ci vogliono riforme”

tsipras

Continua a restare al centro dlel'attenzione dei mercati finanziari la mossa della Banca centrale europea (Bce) della settimana scorsa, quando è stato annunciato per la prima volta un vero e proprio Quantitative Easing (Qe), ossia un programma di acquisto di titoli da 60 miliardi al mese. Basti pensare che ieri le Borse non hanno tirato il freno nemmeno dopo la vittoria di Alexis Tsipras (nella foto) alle elezioni greche, che getta qualche ombra sull'esecuzione del piano messo a punto per il paese dalla Troika.
In ogni caso ieri il numero uno della Bce, Mario Draghi, ha in un certo senso ridimensionato la portata dell'evento di settimana scorsa. "Senza un'accelerazione delle riforme il programma di acquisti della Bce non avrà un impatto duraturo sulla crescita", ha detto il presidente dell'Eurotower all'Eurogruppo, secondo quanto riferiscono fonti rilanciate dalle agenzie.

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>