La Boj sta ferma e scattano le vendite sul dollaro-yen

download

La Bank of Japan (Boj) resta ferma e non si muove e sui mercati delle valute fioccano le vendite sul tasso di cambio tra dollaro e yen. Nella notte, l'authority monetaria del Sol Levante ha deciso di mantenere invariata l’attuale politica monetaria iper-espansiva, basata su un quantitative easing (sul modello di quello recentemente seguito dalla Fed americana) dalla bellezza di 60-70mila miliardi di yen l’anno. La decisione di mantenere lo status quo, è stato comunicato, è stata presa all’unanimità dai membri del comitato esecutivo di politica monetaria della Boj.
Dopo che è stata annunciata la posizione della banca centrale nipponica, sono scattate forti vendite sul cambio tra il dollaro statunitense e lo yen. "Il cross – mettono in guardia gli esperti di analisi tecnica – si sta dirigendo pericolosamente al test della trend line rialzista di lungo periodo che sta sostenendo il rally da febbraio 2013, ora in transito a 102. L’eventuale cedimento di questo livello – aggiungono gli esperti – aprirebbe a un affondo verso 101,20, bottom di marzo e poi a 100,75, minimi annuali". A questo punto, secondo gli addetti ai lavori, "solo un rimbalzo su questa trend line potrebbe creare occasione di un ritorno prima su 103 e poi verso 104,13, top di inizio mese".

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>