Mc Capital: “Adesso è il momento del dollaro”

download (5)

Le mosse della Federal Reserve (Fed) americana giocano a favore del dollaro. Parola degli esperti di Mc Capital, che nell'ultimo studio settimanale sulle valute ricordano come mercoledì 19 marzo la neo presidentessa della banca centrale statunitense, Janet Yellen, nella sua prima conferenza stampa, abbia annunciato la riduzione del programma di "quantitative easing" (Qe), portando il totale degli acquisti di obbligazioni da 65 a 55 miliardi di dollari al mese, 10 miliardi in meno (come comunque da attese). Nello stesso tempo, la Fed ha annunciato di avere abbandonato il livello del 6,5% per il tasso di disoccupazione americana, che finora era stato identificato come soglia per un rialzo dei tassi a breve termine. 
Una serie di dichiarazioni di intenti, quella della Fed, che secondo gli esperti andranno a beneficio del dollaro. Non a caso, dopo il raggiungimento dell’importante livello 1,3850-1,3950, il cambio tra l'euro e il biglietto verde è sceso fino a 1,3749 il 20 marzo, proprio a seguito della decisione della Fed. 
Nel breve termine, a detta degli esperti di analisi tecnica sulle valute, 1,3750-1,3690 "sono i primi supporti sotto i quali si aprirebbe spazio di discesa veloce fino a 1,3600". Quest'ultima area invece "ha valenza di supporto anche settimanale, spartiacque tra uno scenario ancora rialzista dell’euro o una correzione più profonda", fino a 1,3440-1,325.

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>