Mc Capital: “Attenzione alla fine della festa della liquidità“

download

Quanto durerà ancora la festa della liquidità che sui mercati finanziari tiene banco ormai da un po' di anni a questa parte? A detta degli esperti di Mc Capital, purtroppo per gli investitori, non molto. "Nella festa della liquidità – osservano nell'ultimo report settimanale – stanno aumentando gli ospiti indesiderati". Anche ai piani alti, infatti, si percepisce qualcosa che non va ed è un po' come se i camerieri avessero iniziato a sparecchiare. E che il vento stia cambiando lo si può intuire anche dalle recenti dichiarazioni della numero uno della Federal Reserve (Fed), che a dire il vero sono parse un po' contraddirsi l'una con l'altra.
Il 16 aprile la governatrice della Fed, Janet Yellen (nella foto) ha detto che la questione centrale per l'authority monetaria è "cosa potrebbe fare deragliare la ripresa economica". Il 4 marzo Yellen aveva invece affermato l’importanza di vedere "una convincente ripresa della crescita". Soltanto il 30 aprile, cioè mercoledì scorso, poi, notando che l’economia sta rimbalzando, la numero uno della Fed ha ridotto di altri 10 miliardi di dollari al mese il Quantitative easing (Qe), a quanto pare ignorando completamente i dati usciti il giorno stesso, che hanno fotografato una crescita del Pil del primo trimestre risicata e pari ad appena lo 0,1 per cento.
E la settimana prossima sarà il turno della Banca centrale europea (Bce) di Mario Draghi, che dovrà decidere sui tassi di riferimento dell'area dell'euro e su eventuali misure non convenzionali da adottare (proprio sulla falsa riga di quelle della Fed). "Impossibile – concludono amari da Mc Capital sull'andamento dei mercati finanziari – dire quanto ancora la festa continuerà ma, senza dubbio, i primi piatti sono già stati serviti e consumati. I secondi probabilmente anche. Forse, manca il dolce. Ma non è detto che il menu lo preveda". 

 

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>