Caironi: “Tornerà la calma sulla Cina”

images (1)

Nell'ultimo appuntamento con il suo settimanale sull'asset allocation intitolato "Primo piano", Corrado Caironi, Investment strategist di R&CA Ricercaefinanza.it, punta il dito verso la Cina. Ed evidenzia come, a livello di politica monetaria, la banca centrale (Pboc, People Bank of China) del paese abbia deciso di mantenere un atteggiamento immutato, a dispetto della volatilità dei tassi interbancari. 
Una stabilità che, a detta di Caironi, nei giorni a venire potrebbe portare a un clima disteso per l'ex celeste impero, sia in termini di previsioni di crescita economica, sia di tasso di inflazione. Proprio negli ultimi tempi, infatti, la Cina ha alimentato un po' di nervosismo sui mercati mondiali, che ha riguardato in prima battuta i mercati emergenti, per via dei timori che il paese asiatico avesse perso lo smalto che aveva soltanto fino a qualche anno fa.
"L’autorità monetaria – fa notare Caironi – ha comunque precisato che manterrà una “tolleranza” su una ragionevole fluttuazione dei tassi interbancari, mentre rimane forte l’attenzione sulla crescita del credito e delle condizioni di liquidità del sistema".
A preoccupare gli analisti, proprio negli ultimi tempi, sono stati i segnali in arrivo da veicoli finanziari locali per i quali si teme il default e il conseguente contagio a livello internazionale. "Alcuni esperti internazionali - osserva Caironi – stanno studiando un potenziale scenario negativo su un possibile default cinese, che, seppure implodendo in un sistema ancora molto controllato, avrebbe comunque un influsso negativo sul mercato finanziario globale". Se così fosse, la reazione a catena e l'effetto Domino sui mercati finanziari globali potrebbero avere conseguenze devastanti e inimagginabili.
"In realtà – minimizza l'Investment strategist di R&CA Ricercaefinanza.it – i tempi di reazione della Pboc sarebbero comunque immediati, mentre le probabilità contemplate per un tale evento rimarrebbero al momento molto limitate". Nei giorni a venire, dunque, dovrebbe prevalere la calma su Cina e dintorni.

Vota

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>