Euro-dollaro, Cmc Markets si aspetta il rimbalzo

arton6070

Mentre nella tarda mattinata del 15 marzo il tasso di cambio euro-dollaro è schizzato ai massimi di giornata sopra 1,306, gli esperti di Cmc Markets, nella consueta nota che fa il punto valutario fanno sapere di attendersi un rimbalzo. Scrivono Michael Hewson (Senior Market Analyst) e Tim Waterer (Senior Trader) di Cmc Markets: “In attesa del solito comunicato congiunto a conclusione del Consiglio europeo dei capi di Stato che indichi come ci sia bisogno di maggior flessibilità, la realtà ci dice che  – senza una buona dose di stimoli alla crescita che la Germania in questo momento non può avallare almeno fino alle elezioni di settembre – il quadro europeo non cambierà, un elemento che probabilmente non è ancora stato “prezzato” dagli investitori, visti i nuovi guadagni registrati anche ieri.

Non solo. A parere degli esperti di Cmc Markets, “un’altra nota insolita è stata emessa dal governatore uscente della BoE Mervyn King, secondo il quale il pound è sottovalutato, con ciò dismettendo le indiscrezioni che davano la banca centrale inglese come propensa a nuovi stimoli monetari”.

A questo punto, secondo i due esperti, Hewson e Waterer, “sull’euro-dollaro potremmo assistere a un rimbalzo verso 1,3060 prima e verso 1,3130 poi, mentre il cross sterlina-dollaro – che ieri si è riportato sopra 1,5020 – potrebbe ben tornare sopra 1,52. Euro sotto pressione nel cambio con la sterlina sembra voler testare 0,8570″.

Vota