Fed: oltre la metà degli economisti vede l’avvio del tapering a gennaio

download (1)

Mercoledì 18 dicembre è una data da segnare con la penna rossa nel calendario finanziario. Quel giorno, infatti, la Federal Reserve (Fed) americana, nell'ultima importante riunione dell'attuale governatore Ben Bernanke (nella foto), dovrà decidere se, come ormai i mercati sembrano dare per scontato, è arrivato il momento di dare il via al cosiddetto tapering. In altri termini, allo "stop" al piano di stimoli economici da 85 miliardi di dollari al mese che negli ultimi anni ha inondato di liquidità i mercati così da stimolare la ripresa economica. 
Tuttavia, gli economisti continuano a essere divisi sulla tempistica dell'exit strategy, ossia dell'avvio del tapering. Poco più della metà dei 46 interpellati dal Wall Street Journal ritiene che una stretta monetaria potrebbe essere avviata in gennaio, a fronte di un quarto che prevede un calo degli acquisti a dicembre e un quarto che lo stima per marzo.
Una riduzione degli acquisti nel primo trimestre è giustificata, secondo alcuni osservatori, dall'arrivo della governatrice in pectore Janet Yellen alla guida della Fed il 1 febbraio, al posto di Bernanke. L'andamento dell'economia, però, non sembrerebbe giustificare l'ipotesi di una attesa così lunga: il mercato per gli addetti ai lavori è pronto e sembra aver fiducia nel buono stato dell'economia statunitense, che appre così in grado di digerire un primo lieve calo degli acquisti. Si vedrà se questa posizione troverà riscontro nella giornata di mercoledì.

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>