Gli esperti si attendono un nulla di fatto sui tassi da Bce e Boe

download

Fioccano gli appuntamenti macroeconomici di economia monetaria, che potrebbero muovere sensibilmente le valute sui mercati finanziari nei prossimi giorni. Si parte stasera (ora italiana), quando la Fed alzerà il velo sui verbali del meeting di dicembre, quello cioè in cui è stato avviato il tapering (lo stop agli stimoli economici del quantitative easing).
Domani, invece, sarà la volta della Bce e alla Bank of England. "Non ci aspettiamo variazioni a livello dei tassi d’interesse per entrambe", dicono gli esperti di Ig Italia, che aggiungono: "Il rallentamento dell’inflazione potrebbe non essere sufficiente a Mario Draghi per deliberarare nuove misure di stimolo non convenzionali".
Tra l'altro, il nuovo membro del Board, Ilmars Rimsevics (nella foto), entrato a seguito dell’ingresso della Lettonia nella zona euro, "sembra sposare la view di austerità che appartiene all’area core. Se si considera – aggiungono da Ig Italia – che anche il candidato tedesco, Sabine Lautenschlager, che sostituirà Joerg Asmussen (entrato a far parte del neo governo Merkel) potrebbe essere più vicino alle posizioni di Jens Weidmann, è lecito attendersi che lo scontro all’interno del Board potrebbe essere aspro nei prossimi mesi".

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>