Ig Italia: sul forex occhi puntati su Fed e Bce

download

Sul Forex, sottolinea nell'ultima nota il market strategist di Ig Italia Filippo A. Diodovich, due sono i temi in evidenza. Il primo è inevitabilmente il “tapering”, ossia lo stop al quantitative easing, da parte della Federal Reserve (Fed). "Si avvicina – evidenzia l'esperto – il meeting del Fomc del 17-18 dicembre e gli ultimi dati macroeconomici, che avrebbero potuto confermare il buon andamento dell’economia americana, sono risultati contrastati".
Per questo motivo gli esperti di Ig Italia ritengono "che non si possa escludere un inizio del tapering già dalla prossima riunione del Fomc, con taglio di 5-10 miliardi di dollari negli acquisti di Treasuries a medio-lungo termine. Crediamo tuttavia più probabile – aggiunge Diodovich – che Ben Bernanke, numero uno della Fed, possa scegliere di prolungare gli stimoli monetari almeno per un altro mese fino alla riunione di gennaio".
Il secondo tema di rilevanza riguarda la Banca centrale europea (Bce) e le sue prossime mosse. "Riteniamo – dice l'esperto di Ig Italia – che non abbiano avuto un particolare impatto le dichiarazioni di Mario Draghi (nella foto) al Parlamento Europeo, che ha ribadito i concetti già espressi nelle precedenti conferenze stampa. Più interessanti sono state le parole del membro del Consiglio Direttivo Praet sul possibile aumento dei requisiti di capitale delle banche proporzionato all'esposizione in titoli di stato. Potrebbe essere una prima mossa sia per l'Asset Quality Review che per una prossima Ltro".

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>