Il 2014 parte all’insegna della moneta “rifugio” yen

yen

Sul fronte valutario, la prima seduta del 2014 sui mercati finanziari, cioè quella odierna, è stata la giornata dello yen, che ha recuperato parte del terreno perso nelle ultime settimane verso sia l'euro sia il dollaro. "Questo – osserva nell'ultima nota Vincenzo Longo, market strategist di Ig Italia – ci induce a pensare che sembra prevalere la cautela tra gli operatori che si rifugiano su una valuta considerata sicura come la divisa nipponica". 
In spolvero anche il dollaro, verso sia sterlina sia euro, quest’ultimo particolarmente penalizzato nonostante i dati migliori delle attese dei Pmi manifatturieri. Nel dettaglio, come fa notare Longo, il tasso di cambio euro-dollaro ha accelerato al ribasso a metà seduta in corrispondenza dell’inversione di rotta degli indici azionari. "Il cross – osserva l'esperto – si è così riportato ai minimi dal 20 dicembre scorso a 1,3636, dove passa ora la media mobile a 50 giorni. Il cedimento di questo supporto aprirebbe a una discesa verso i minimi di metà dicembre a 1,3620. Il livello successivo – prosegue Longo – è dettato dal supporto dinamico dettato dalla trend line rialzista che congiunge i minimi di luglio con quelli di novembre, ora in transito a 1,3540. Prima di arrivare a questo target è necessario attendere la conferma dello sfondamento tecnico di 1,36. In questo momento, ogni eventuale recupero sino a 1,37 rimane inquadrabile come un puro rimbalzo tecnico. Solo un superamento di 1,3750 potrebbe creare opportunità rialziste più chiare".

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>