Occhi puntati sulla riunione del Fomc della Fed di mercoledì

download

Quella che ha appena preso il via sui mercati finanziari e valutari, per gli esperti di forex e trading online, è una settimana incentrata sulla riunione del Fomc della Federal Reserve (Fed) statunitense, in calendario per mercoledì 30 ottobre. Gli addetti ai lavori si dicono convinti che gli acquisti di attività, e dunque il cosiddetto quantitative easing (Qe), resteranno agli attuali livelli, pari a 85 miliardi di dollari al mese.
Secondo Michael Hewson, Senior Market Analyst di Cmc Markets, "la Fed non dovrebbe riservarci sorprese di alcun tenore (se non un semplice mutamento di tono rispetto a quanto già sentito a settembre) poiché il conensus generale è ormai che qualsiasi atteggiamento che non sia più-che-ultra- accomodante della banca centrale americana possa essere considerato una vera novità, mentre gli investitori di tutto il mondo sono posizionati (lunghi su equity e corti sul dollaro) proprio su una linea conservativa rispetto alle ultime evoluzioni".
In tale contesto, a detta dell'esperto di Cmc Markets, l'euro-dollaro si muove verso 1,3980 prima di rivedere 1,40. "Rimanere sopra 1,3710 – osserva Hewson – è conditio sine qua non per mantenere la tendenza rialzista".
Guardando invece al cross sterlina-dollaro, "nonostante la fatica di rimanere sopra 1,6200, il cambio continua a essere proiettato verso area 1,6300 fintanto che non scende sotto 1,6110".

Vota

Articoli Correlati: