Riflettori dei mercati valutari puntati sulla sterlina e su Yellen

download

"Giornata caratterizzata da movimenti degni di nota sul mercato valutario". A farlo notare è Davide Marone, analista valutario DailyFX (Fxcm), che siega che gli occhi sono ancora una volta puntati sulla sterlina. La valuta britannica, infatti, è stata interessata questa mattina da dati negativi sulle vendite al dettaglio che, tuttavia, hanno spinto il cross sterlina-dollaro in area 1,61, con una possibile estensione, secondo l'esperto di Fxcm, a 1,6120, "per poi andare a consolidare in accumulazione". Nonostante il discorso dell’imminente Governatore della Fed, Janet Yellen (nella foto), non si sono apprezzati flussi particolari di dollari americani in una direzione; l’euro-dollaro è, infatti, rimasto ancora una volta tra l’1,3420 e l’1,35, mantentendo un’impostazione di base ancora ribassista fino al contenimento del prezzo a 1,3560.
"Il sistema finanziario – ha detto Yellen nel corso della sessione di domande e risposte in corso al Comitato bancario del Senato – è più solido e sicuro ora di quanto lo fosse prima della crisi" del 2008, la peggiore dalla Grande Depressione degli anni '30. "I prezzi delle azioni sono saliti in maniera significativa – ha spiegato Yellen a chi le chiedeva della possibilità che sia in atto una bolla speculativa sui mercati finanziari – ma non li vediamo in un territorio che suggerisca l'esistenza di condizioni simili a quelli di una bolla".

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>