Anche Morgan Stanley è bullish sullo yen

download

Gennaio, un mese tradizionalmente positivo per gli asset a maggiore rischio, in questo 2014 ha invece mostrato una inversione di tendenza, con i portafogli finanziari esposti alle attività più rischiose che hanno perso terreno, in primo luogo a causa del riemergere di forti timori circa le prospettive dei mercati emergenti. Come conseguenza di ciò, ad esempio, le banche statunitensi hanno incrementato la loro esposizione al credito domestico, prospettando così rendimenti in rialzo per i bond a stelle e strisce.
In tale contesto, gli esperti di forex di Morgan Stanley, nella loro ultima nota sul mercato delle valute, fanno sapere di restare "bullish" sullo yen. In altri termini, gli analisti della banca d'affari ritengono che la moneta nipponica abbia ancora spazio da correre. "Continuiamo a guardare allo yen – sostengono da Morgan Stanley – come al barometro dell'attitudine degli investitori verso il rischio e come uno dei canali di trasmissione del rischio stesso dai mercati emergenti a quelli più sviluppati". 
E ancora: "Mentre la battuta di arresto del cross dollaro-yen fin qui è imputabile alla grandezza della flessione dell'indice di Borsa Nikkei, suggeriamo che una maggiore correzione sia ancora possibile man mano che i mercati riflettono pienamente la trasmissione ai mercati sviluppati dei rischi legati ai paesi emergenti".

 

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>