Il dollaro canadese e il legame a doppio filo con i titoli di Stato

download (6)

Attenzione, perché per comprendere i prossimi movimenti del dollaro canadese è fondamentale capire come si muoveranno i flussi sulle obbligazioni statali. Parola degli economisti ed esperti di Bank of America (Bofa) Merrill Lynch, che nel loro ultimo report dal titolo "Liquid insight" mettono come prima cosa in evidenza: "Uno dei principali fattori che spiegano la nostra visione bearish (negativa, ndr) sul dollaro canadese è il profilo in peggioramento della bilancia dei pagamenti del paese". Non solo, infatti, a seguito della crisi finanziaria, il Canada è finito in deficit commerciale, ma di recente ha anche dovuto assistere a un significativo rallentamento dei flussi di investimento nei titoli di Stato domestici. E ciò, continuano gli esperti di Bofa Merrill Lynch nella loro analisi, ha fatto sì che il deficit delle partite correnti raggiungesse il 3-4% del Prodotto interno lordo (Pil). Insomma, sono più che mai lontani i tempi, prima della crisi economico-finanziaria, in cui il Canada registrava surplus grazie al motore delle esportazioni.
Da Bofa Merrill Lynch segnalano che la domanda di titoli di Stato canadesi è cresciuta proprio in costanza dell'ultima crisi, soprattutto perché le misure non convenzionali adottate dalla Federal Reserve (Fed) hanno schiacciato i rendimenti dei Treasury Usa, spingendo gli investitori in cerca di ritorni a guardare altrove. Tuttavia – è l'ulteriore considerazione di Bofa Merrill Lynch – i flussi verso i titoli canadesi stanno rallentando dalla fine del 2012, "rimuovendo così uno dei supporti chiave del dollaro canadese a dispetto dei suoi fondamentali deboli".

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>