Mc Capital: “E se stesse succedendo come nel 1997?”

download

Nell'ultima analisi settimanale sui mercati finanziari e valutari, gli esperti di Mc Capital si lanciano in un ardito paragone: con rialzi dei tassi in vista negli Stati Uniti e la stretta fiscale in Giappone, la situazione sembra essere molto simile a quella che portò alla crisi delle cosiddette "Tigri asiatiche" del 1997. Allora, ricordano gli esperti di forex, il tasso di cambio tra dollaro americano e yen giapponese salì da 79 del 1995 a 123 del 1997. Poi ci fu una breve e incisiva correzione tecnica da 123 dell’aprile 1997 a 110 del giugno 1997, dopo le misure di stretta fiscale in Giappone favorevoli alla valuta dometsica. E poi, ancora, si verificò una risalita del biglietto verde da 110 in giugno 1997 a 145 in luglio del 1998. 
E oggi? "Recentemente – dicono da Mc Capital – da quando la Banca Centrale Usa ha iniziato a parlare di “tapering” ("lo stop all'immissione di liquidità sui mercati, ndr) nel 2011, il cambio dollaro Usa-yen Giapponese è salito da 75 a 105 del gennaio 2014, muovendosi in modo analogo al 1997". 
E' alle porte una nuova pesante crisi dei mercati finanziari? "Guardando alla storia per trarre un’indicazione sul prossimo futuro – concludono da Mc Capital – aumentano le probabilità di vedere un dollaro in recupero. Lo yen, altra valuta rifugio, potrebbe apprezzarsi nel breve periodo, in seguito all’aumento dell’imposta sui consumi in Giappone. Sui mercati azionari sembra avvicinarsi il momento di una correzione".

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>