Parte una settimana tranquilla dopo le elezioni

download (6)

A parte il risultato delle elezioni europee, che in Italia ha rappresentato la vittoria del Pd di Matteo Renzi (nella foto) e la sconfitta (a differenza che in altri paesi come la Francia) dei movimenti anti-europeisti e anti-euro, quella che ha preso il via oggi, lunedì 26 maggio, è una settimana caratterizzata dall'assenza di appuntamenti significativi in ottica di banche centrali e dati macroeconomici. Una circostanza che metterà sul piedistallo i quadri grafici anche di breve per impostare l'operatività.
Nel primo pomeriggio, il cross tra euro e dollaro si muove in area 1,3637. "Ritestati i minimi per il cambio che ha ancora una volta raggiunto l’area di supporto cruciale a 1,3650 – nota Matteo Paganini, chief analyst DailyFX (Fxcm) – ha perforato fino ai minimi a 1,3620. Buona precisione tecnica quella vista sul finire della settimana scorsa con l’impostazione ribassista del grafico a 4 ore, che evidenziava precise confluenze grafiche tra livelli statici e media mobile esponenziale a 21 periodi". Ottime conferme, poi, prosegue l'esperto di analisi tecnica, "sono arrivate anche dal grafico orario che ci ha permesso di leggere grazie soprattutto alla media mobile esponenziale a 21 periodi, i punti di possibile ripartenze bearish con target sui punti di minimo. Il grafico daily ora evidenzia l'appoggio sulla media mobile a 200 periodi con la possibilità dunque di assistere a correzioni in ottica rialzista ancora tecnicamente verosimili".
Paganini invita, infine, a fare affidamento "sul grafico a 1 ora, con l'area della media 21 ancora buona per pensare di rivedere per la rivisitazione di 1,36 e 1,3580, con operazioni long invece da contemplare sopra 1,3640 verso 1,3675 in prima istanza".

Vota

Articoli Correlati:

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>