Archivio: dicembre 2012

Il professore di Harvard Frankel invita ad abbandonare l’ossessione per l’inflazione

E se cominciassimo a non dare così tanta importanza all’inflazione? A lanciare la proposta è il professore di Harvard Jeffrey Frankel, che in un recente articolo disponibile online (http://www.project-syndicate.org/commentary/monetary-policy-should-target-nominal-gdp-growth-by-jeffrey-frankel) ha invitato le banche centrali internazionali a riconsiderare il proprio modo

L’associazione Aduc: “Fa demagogia chi vuole uscire dall’euro”

Tornare alla lira? I dubbi, secondo una nota diffusa il 19 dicembre dall’associazione a tutela dei risparmiatori Aduc, sembrano davvero essere troppi e tali che il gioca non vale la candela. Come spiega Primo Mastrantoni, segretario dell’Aduc, quella di uscire

Jp Morgan Private Bank positiva sull’euro/dollaro nel medio termine

Le dimissioni del premier italiano Mario Monti, annunciate piuttosto a sorpresa l’8 dicembre scorso, non hanno influenzato la forza del cross euro/dollaro americano. Lo fanno notare, in una nota pubblicata lunedì 17 dicembre, gli analisti di Jp Morgan Private Bank,

Euro-dollaro condizionato dal fiscal cliff

Nella seduta del 14 dicembre, sul mercato dei cambi, l’euro ha toccato i massimi dal 4 maggio scorso nei confronti del dollaro. Tuttavia, potrebbe non essere il momento giusto per tornare rialzisti sulla moneta unica. Lo sostiene Jeff Sakamoto, trader

Grecia, il ministro Stournaras vede la ripresa nel 2014

L’economia greca potrebbe tornare a crescere nel 2014. Lo ha detto il ministro delle Finanze, Yannis Stournaras. Il prossimo sarà il sesto anno consecutivo di recessione per la Grecia: in base alle stime del governo il Prodotto interno lordo (Pil)

Italia di nuovo nella bufera, si tema nuova fase di turbolenze

Mattinata del 10 dicembre in profondo rosso per la Borsa italiana, con l’indice Ftse Mib che intorno a mezzogiorno cede il 3,65 circa a quota 15.127 punti. A viaggiare in forte calo è soprattutto il settore bancario, con molti titoli

Il governo greco concede più tempo per il buyback sui titoli

Il governo greco ha deciso di estendere fino all’11 dicembre (ore 12 Gmt) il termine ultimo (in gergo deadline) della prima fase del programma di riacquisto (il cosiddetto buyback) di bond, operazione che rientra nel pacchetto di condizioni concordate da