E’ ufficiale: Yellen sarà la prima donna alla guida della Fed

E' finalmente ufficiale: il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha nominato Janet Yellen alla guida della Federal Reserve (Fed), la banca centrale degli Stati Uniti. L’attuale vice del numero uno della Fed Ben Bernanke, il cui mandato scade il 31 gennaio, diventa dunque, a 67 anni, la prima donna a presiedere l’istituzione monetaria che, di riflesso, detta la linea sull'economia internazionale. Newyorchese di Brooklyn, Yellen ha fatto il proprio ingresso nel board della Fed nel 1977, 36 anni fa.
Nella seduta di mercato del 9 ottobre, complice l'ufficialità della nomina di Yellen, è proseguito, anche se di poco, il recupero del dollaro nei confronti delle principali altre valute, in particolare di quella giapponese, sul finale della seduta asiatica. "Potrebbe apparire un controsenso che il dollaro benefici dell'indicazione di Janet Yellen – commenta un trader – che ha una consolidata posizione di colomba", ossia è più concentrata sulle tematiche legate alla ripresa economica piuttosto che all'inflazione, "ma la semplice idea che esista un candidato ufficiale contribuisce ad allentare l'elevato nervosismo dei mercati legato allo stallo sul debito".
Secondo Michael Hewson, Senior Market Analyst di Cmc Markets, "stretto ancora in un trading range laterale che prevede una buona occasione di vendita sopra 1,3650, l'euro-dollaro potrebbe ora tornare a 1,3450, mentre per invertire la tendenza dovrebbe puntare a superare 1,3710. Sul cambio dollaro-yen, una rottura sotto 96,60 aprirebbe la strada verso un'ulteriore discesa a 94: per rimettere in target area 100 occorre prima riprendere il livello di 98,25".

Vota

Articoli Correlati: