Ig Markets: “Dollaro visto in recupero se si raggiunge accordo sul debito”

Vincenzo Longo, market strategist di Ig Markets, in una nota del 14 ottobre, ha puntato i riflettori sul fronte valutario. "Abbiamo assistito – dice Longo – a un frazionale deprezzamento del dollaro verso le principali valute". In particolare, "il cross euro-dollaro è tornato a mettere pressione a 1,36, mentre il cambio sterlina-dollaro si è portato nuovamente sopra 1,60". Longo prevede che quella che ha da poco preso il via "sarà una settimana volatile per i cambi contro il dollaro statunitense. Ci aspettiamo che l’ultima parte della settimana – aggiunge l'esperto di Ig Markets – potrebbe vedere un sensibile recupero della divisa Usa nel caso in cui si dovesse raggiungere un accordo tra repubblicani e democratici sul tetto del debito". Intanto, la mattina del 15 ottobre, sul mercato dei cambi, l'euro-dollaro si muove in ribasso andandosi a posizionare in area 1,3527.
Tra le materie prime, invece, Longo nota che rimane debole l’oro in area 1.285 dollari per oncia. Il metallo prezioso, secondo l'esperto, al contrario del biglietto verde, "potrebbe subire forti cali nel caso in cui dovesse essere trovato un accordo in Usa nelle prossime sedute. Il metallo giallo – aggiunge Longo – potrebbe aggiornare i minimi da oltre 3 mesi e spingersi sino a 1.200 dollari l'oncia".

Vota

Articoli Correlati: