europa

Dopo la Svizzera si muove anche la Danimarca

Mentre i riflettori restano puntati sulla riunione della Banca centrale europea (Bce) di giovedì, attesa sul delicato fronte del Quantitative Easing (Qe), in Europa si muove anche un'altra authority monetaria. Si tratta della Banca centrale danese, che nella giornata del

“Dollaro ed economia Usa, un legame indissolubile”

Phil Poole, Head of Research per Deutsche AWM, punta i riflettori verso i riposizionamenti degli investitori e gli effetti che questi possno avere sull'andamento del dollaro, che di questi tempi è la vera supestar sui mercati finanziari. "I tassi di

Bce, si guarda verso la riunione di gennaio

Mentre il 2014 sta volgendo al termine, esperti di forex e trading online e addetti ai lavori in generale cominciano già a guardare all'anno nuovo, che sarà senza dubbio foriero di grandi novità per quel che riguarda le politiche monetarie

Caironi: “Molto gettonato ancora il Giappone per lo yen”

Corrado Caironi, investments strategist di R&CA, nella sua consueta nota settimanale, tenta di tirare le somme delle previsioni per il 2015 degli economisti: "Gli strategist nei loro outlook per il 2015 continuano a sottolineare che in questo mercato finanziario seguiterà

Mc Capital ricompra dollari con il cross a 1,30

Il copione che fino a non molto tempo fa è andato in scena qui da noi nell'area dell'euro, ora va in palcoscemico oltreoceano. A metterlo in evidenza, nel loro ultimo report settimanale sul forex e le valute, sono gli esperti

Fxcm mette in guardia contro la giapponesizzazione europea

L'inflazione che continua a frenare, ossia i prezzi che seguitano ad andare giù, in Europa come in Italia, nella mattina del 30 settembre pesa come un macigno sull'andamento dell'euro. Nel dettaglio, il tasso annuo di inflazione, a settembre, in Europa, è

La Scozia resta nel Regno Unito e la sterlina vola

Pericolo scampato per il Regno Unito: gli elettori scozzesi, in occasione del referendum di ieri, hanno respinto la proposta di indipendenza. "La Scozia ha deciso a maggioranza di non diventare per il momento un paese indipendente. Accetto il verdetto del

Fed immobile ma solo all’apparenza

Quella che ha appena preso il via è una settimana molto ricca di appuntamenti macroeconomici in Europa e nel mondo. Tra gli eventi clou va segnalata, mercoledì, la riunione del Fomc, ossia il braccio operativo della Federal Reserve guidata da

Fxcm: “Occhio per l’euro-dollaro all’area di 1,345”

Nel pomeriggio di lunedì 16 giugno, il tasso di cambio tra euro e dollaro viaggia senza grandi scossoni a 1,3556. "L’euro – spiega Matteo Paganini, chief analyst DailyFx (Fxcm) – dopo l’entrata in vigore dei nuovi tassi, ha tentato delle risalite